Paschalia: indicazioni di programma

In ogni epoca storica, dai primi tempi del cristianesimo a oggi, la celebrazione dei riti pasquali è stata terreno fertilissimo per la creazione di un repertorio musicale e corale particolarmente ricco.

Per valorizzare la ricchezza di questo immenso patrimonio musicale, l’USCI Friuli Venezia Giulia propone un progetto di rete volto a coordinare le iniziative concertistiche distribuite sul territorio regionale nel periodo quaresimale e pasquale, soprattutto in località particolarmente significative.

Gli scopi di tale iniziativa possono essere così sintetizzati:
- promuovere le proposte musicali offerte dai cori nel periodo quaresimale e pasquale, creando un sistema di rete che ne favorisca la fruizione e la visibilità;
- valorizzare i luoghi di culto della Regione più significativi per il loro interesse storico-artistico;
- favorire la proposizione di progetti musicali che si sviluppino attraverso un percorso ideale dalla Passione alla Resurrezione di Cristo;
- valorizzare gli elementi drammaturgici offerti dal repertorio legato alla Passione e alla Resurrezione.

All’interno di questo progetto di rete, potranno essere racchiuse proposte molto diverse, quali:
- Concerti;
- Sante Messe;
- Sacre rappresentazioni (anche con scene, costumi ecc.);
- Concerti meditativi (anche con letture, riflessioni ecc.);
- Viae crucis;
- altri momenti liturgici.

Tra i repertori legati al periodo quaresimale e pasquale, vi sono certamente alcuni “luoghi” della tradizione che meritano di essere esplorati e riscoperti attraverso la realizzazione di progetti significativi. Tra gli altri segnaliamo:
- il repertorio del Triduo Pasquale;
- le laudi medievali e polifoniche rinascimentali;
- la tradizione patriarchina aquileiese;
- nuove composizioni contemporanee;
- tradizioni e repertori devozionali popolari;
- la Via Crucis;
- lo Stabat Mater;
- il Planctus Mariae secondo la tradizione cividalese;
- i responsorii e le passioni (un gran numero di compositori italiani si è dedicato a questo genere che resta piuttosto trascurato);
- la visitatio sepulcri;
- le lamentazioni;
- il repertorio legato alla Resurrezione;
- gli oratori di Pasqua;
- le sequenze pasquali.

Questo sito utilizza cookies propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.